L’estratto di corteccia di Larice Larixicina® è un aiuto per il benessere di gola, bronchi e vie respiratorie

Con l'arrivo della stagione fredda compaiono puntuali anche i fastidi che coinvolgono le vie respiratorie, come i raffreddori, gli abbassamenti di voce, la tosse e le altre sintomatologie che ben conosciamo.

Questi tipici raffreddamenti stagionali emergono e si diffondono più facilmente in inverno sia perché con le basse temperature siamo spinti a stare al chiuso, in luoghi più affollati e meno areati, sia perché il freddo rende più semplice l’ingresso dei virus e dei batteri, dato che rallenta uno dei nostri naturali meccanismi di difesa, ovvero il movimento delle “ciglia” che rivestono le mucose delle vie respiratorie (vuoi approfondire perché in inverno ci ammaliamo di più?)

È bene sapere che ci sono degli attivi che possono darci una mano a mitigare questi fastidi che coinvolgono le vie respiratorie.

Larixicina®*: il rimedio che arriva dai boschi delle Dolomiti

Un aiuto per affrontare i fastidi invernali deriva dalla natura delle Dolomiti. Si tratta dell’estratto di corteccia di Larice Larixicina®, un estratto ricco e puro che contribuisce alla resistenza contro i microrganismi nemici delle vie respiratorie e tipici della stagione fredda.

Tutta la forza del Larice in un estratto benefico

Il Larice è una specie simbolica, caratteristica: è l’unica tra le conifere che in autunno accende i boschi d’alta quota con il suo colore giallo dorato e che in inverno si spoglia completamente dei suoi aghi. Il legno di larice è resistente e durevole, sopporta molto bene gli agenti atmosferici e resiste bene al fuoco e all’acqua.

I Farmacisti Preparatori, ispirati dalla forza del Larice, per primi hanno approfondito le proprietà di questa pianta e scoperto che la corteccia di Larice è una ricca fonte di principi attivi utili in campo salutistico.
Grazie ad anni di ricerca e alla stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Padova - Dipartimento di Scienze del Farmaco, i laboratori Farmacisti Preparatori hanno studiato e realizzato Larixicina®*: un estratto ottenuto dalla corteccia del Larice delle Dolomiti, ricco in polifenoli e in particolare in Proantocianidine.

Un estratto ricco e puro grazie a un metodo estrattivo pulito

Per arrivare a questo risultato, i laboratori Farmacisti Preparatori hanno messo a punto il processo estrattivo e lo hanno validato scientificamente per garantire la riproducibilità dell'estratto sia in termini qualitativi che in termini quantitativi.

Infatti, grazie al DNA barcoding, una tecnica che consente di identificare qualsiasi specie naturale sulla base di ciò che “è scritto” nel suo DNA e che la distingue da tutte le altre, viene garantita la massima purezza e l'origine controllata dell’estratto.

Dallo scarto al rimedio, l’estratto amico dell’ambiente che abbraccia l’economia circolare

Ultimo aspetto, non meno importante, la sostenibilità: il materiale utilizzato per l’estrazione nasce dal recupero di uno scarto dell’industria del legno. La corteccia esterna dei larici non costituisce infatti per le falegnamerie un materiale utilizzabile, viene eliminata e diventa biomassa da smaltire. È stato quindi costruito un progetto di economia circolare per riuscire a recuperare questa preziosa fonte di sostanze benefiche e renderla utilizzabile in una filiera alimentare, applicando alcuni trattamenti specifici al materiale già in falegnameria, come fasi di lavaggio ed essiccazione.

L’estratto deriva dal legno del Larice delle Dolomiti, per una filiera corta 100% italiana.

Il brevetto Larixicina®* nasce quindi da una tecnologia pulita e sostenibile che permette di trasformare un ingrediente di scarto dell’industria del legno in un attivo prezioso.